Cammino libero … per Emergency

Roberto Gorini lo abbiamo conosciuto virtualmente attraverso i suoi racconti del cammino in Sardegna, immaginavamo già che non si sarebbe fermato ed eccolo in partenza per il suo Giro d’Italia a piedi per promuovere Emergency.
 
E’ salpato sabato 3 da Cagliari alla volta del porto di Palermo e da qui inizierà il suo cammino ancora verso sud lungo la Magna Via Francigena da Palermo ad Agrigento e poi lungo la Via Fabaria per risalire.
 
Lo sosteniamo nel cammino, chi tra i nostri Amici avesse piacere di conoscerlo e sostenere il suo progetto Emergency può contattarlo.
Vi aggiorniamo sulle sue tappe!
1cammino-di-roberto-for-emergency
Mi chiamo Roberto Gorini, ho 52 anni, bolognese di nascita ma residente in Sardegna da oltre 10 anni.Il 3 Marzo 2017 partirò da Cagliari per il mio giro d’Italia a piedi. Mi imbarcherò per Palermo, da dove inizierò il mio vero cammino, toccando tutte le regioni, con lo scopo di promuovere Emergency.

Per questo porterò sul mio zaino e sulla t-shirt il logo dell’associazione della quale condivido  principi  e  finalità sociali.
Grazie all’aiuto di associazioni culturali, sportive ed enti locali, verranno organizzati incontri per raccontare la mia esperienza e saranno gli stessi volontari di Emergency, dove e quando possibile, a parlare della associazione e dare tutte le informazioni a riguardo, la mia funzione è quella di portabandiera. Sono costantemente alla ricerca di contatti su tutto il territorio nazionale, per organizzare questi incontri. 

Chi fosse interessato può contattarmi direttamente tramite 
– e-mail robertogo@hotmail.it 
Chi lo desidera può seguire il mio cammino sul blog www.camminolibero.it  o 
Buon Cammino!
Annunci

“Week-End in Cammino” sulle Vie Francigene di Sicilia

Per gli amanti della Sicilia, gli appassionati di storia e di natura, per camminatori … ecco le occasioni per incontrarci e conoscere le Vie Francigene di Sicilia in giro per trazzere.

Un anno di passi tra monti e vallate scenografiche, tra borghi e paesi incantevoli, coste mozzafiato, cultura abbagliante e millenaria e cucina della tradizione.

weekend in cammino

di ora chiede alla docente di storia di andare in bagno,

Carta generale delle Vie Francigene di Sicilia

I Cammini Francigeni di Sicilia vi attendono insieme alle guide ambientali escursionisti che che con la loro competenza e professionalità hanno saputo interpretare finora la Sicilia nei suoi molti aspetti, natura, cultura, storia e tradizione, valorizzandoli tutti.

I “Weekend in Cammino” sono una rassegna di eventi creati insieme a loro che da anni ci accompagnano nelle nostre ricognizioni lungo le Vie Franciegene di Sicilia: Gregorio Chiarenza, Claudio Scaletta, Adriano Madonia, Attilio Caldarera, Giuseppe Geraci, Giovanni Macaluso,  e Pasquale D’Andrea.

Cammini brevi, escursioni di avvicinamento al cammino lungo, dalle valli del Platani alle cime delle Madonie e dei Peloritani, verrete accompagnati dalle nostre guide sui passi dei pellegrini e dei viandanti, alla scoperta dei borghi francigeni siciliani.
Prevediamo inoltre di organizzare iniziative fuori programma che comunicheremo tramite newsletter, sito internet e Facebook.

Seguiteci e Buon Cammino!

Castrum Host..ospitalità diffusa a misura di tutti

In questi giorni, a Castronovo di Sicilia, nei locali del Centro Sociale “L.Tirrito”, sede del Settore Urbanistica,  si è tenuto l’incontro di presentazione del progetto “Cammini Francigeni di Sicilia: Castrum Host – Ospitalià Diffusa, un modello di accoglienza”, organizzato dalla nostra Associazione in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Castronovo di Sicilia.

L’evento s’inserisce a corollario delle iniziative del progetto turistico regionale Magna Via Francigena: tra Palermo e Agrigento sulle orme dei pellegrini, allo scopo di promuovere, rendere fruibile e sviluppare i servizi di accoglienza e ospitalità lungo la tratta interessata. Il progetto  nasce dall’esigenza di incrementare la rete di servizi ricettivi per camminatori e pellegrini in primis, ma per ogni tipologia di turisti che il centro dei Sicani saprà attrarre.

In un territorio la cui capacità imprenditoriale non ha ancora sviluppato -o ha smesso di farlo- luoghi ricettivi per l’afflusso di turisti locali o stranieri, ci si è interrogati su come invertire questa tendenza. Si è quindi pensato di muovere i passi graduali per innescare un processo di coinvolgi
mento responsabile
degli abitanti che, una volta convocati e resi partecipi del processo, hanno risposto egregiamente.inaugurazione castrum host

Hanno aderito all’iniziativa cittadini castronovesi con abitazioni adeguate, commercianti, professionisti o appassionati di storia e cultura locale mettendo a disposizione competenze, saperi e conoscenza del territorio.

Adesso ci sono più di 40 posti letto disponibili nel centro nevralgico della Magna Via Francigena, un primo passo per diffondere il concetto di accoglienza, di movimento dolce (slow tourism), di turismo di qualità, di responsabilità, di eco-sostenibilità, per la riscoperta e valorizzazione dei percorsi storico, culturali e religiosi del territorio.

La sottoscrizione di tali accordi sancisce ancora di più la condivisione e la partecipazione stabile della cittadinanza e dell’Amministrazione nella realizzazione del progetto che già sta vedendo numerosi camminatori giungere sotto il pianoro del Kassar. Il prossimo traguardo sarà far diventare Castrum Host,  un modello ‘esportabile’ in tutti i centri minori in cui il problema dell’accoglienza mette in discussione il sistema dell’economia turistica dei nostri borghi e dei nostri paesi, un tempo a vocazione essenzialmente agricolo-pastorale, oggi mete di una nuova esperienza turistica consapevole.castrum hostlogo-fronte

E’ stato presentato anche il duplice logo dell’iniziativa. Le strutture, sia esse abitazioni o esercizi commerciali, che faranno parte del sistema Castrum Host esporranno un’immagine che rappresenta il prospetto architettonico del Casale di San Pietro, luogo simbolico per l’intera cittadinanza e il logo dell’Associazione proponente che le certifica come parte del progetto di accoglienza pellegrina dei Cammini Francigeni di Sicilia

L’incontro si è svolto alla presenza del Sindaco Dott. F. Onorato, dell’Assessore alla Cultura Dott. C. Colletto, dell’Assessore al Turismo, V. La Barbera e dei cittadini castronovesi coinvolti e del Presidente dell’Associazione “Amici dei Cammini francigeni di Sicilia” e ricercatore universitario Davide Comunale.

Per info: magnaviafrancigena@gmail.com

 

 

“Ippovie e cammini Francigeni, per riscoprire i luoghi”

Oggi nella Chiesa “Santa Maria della Valle” (“Badiazza”) per il convegno “Ippovie e cammini Francigeni, per riscoprire i luoghi” all’interno del calendario della X edizione “La via dei Forti della città dello Stretto”
Parlare agli studenti, far conoscere loro le bellezze e le risorse del territorio che li circonda, vedere i loro sguardi destarsi dal torpore e incuriosirsi se tirati in causa ci entusiasma.
Ragazzi prossimi ormai alla maturità, che hanno scelto una professione e si preparano ad affrontare il mondo del lavoro con competenza e professionalità.
A loro futuri operatori dell’accoglienza e ospitalità, della ristorazione e dei servizi turistici doniamo fatiche, perlustrazioni, studi, ricerche, passi fatti finora certi sapranno presentarli e offrili a camminatori e pellegrini che verranno.
Grazie a Pasquale e Padre Giovanni che hanno curato la realizzazione de “La carta dei sentieri della Valle S.Stefano” presentata oggi.

carta-dei-sentieri-dei-peloritanicarta-dei-sentieri-dei-peloritani2

Tredici itinerari di trekking,turismo culturale e religioso,pellegrinaggi ai Santuari mariani di Dinnammare e Madonna di Crispino e alla sacre Edicola dedicata alla Madonna della Vena, con schede tecniche descrizioni.
Natura,cultura, storia e fede della Vallata trovano sintesi in una carta unica.
Sono la dimostrazione che nonostante le risorse limitate disponibili si può valorizzare, far conoscere, apprezzare e amare un territorio.
Volontà e volontariato, tenacia, poche chiacchiere, tanta voglia di fare, mettere insieme le idee, talenti, competenze senza personalismi, sacrifici si, gratuità se necessario per costruire #solocosebelle
Il programma di eventi continua domani con il trekking a cavallo!
Le foto della giornata al sito Centauro Onlus

“Ippovie e cammini Francigeni, per riscoprire i luoghi”

 

ippotrekking-cavallo-messina

Si è tenuta il 16 Settembre  nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca a Messina la conferenza stampa di presentazione della X edizione “La Via dei Forti della Città dello Stretto”

L’assessore alla Cultura, Daniela Ursino ha illustrato questo particolare trekking regionale a cavallo attraverso le ippovie dei Monti Peloritani.

L’evento promosso  dall’associazione “Il Centauro Onlus”,  e patrocinato dal Comune di Messina, dall’assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dal dipartimento regionale Azienda Foreste Demaniali, è un occasione per noi Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia per collaborare fattivamente con realtà del territorio quali il Centro Diurno Camelot e l’associazione Kiklos che intregrano valorizzazione del territorio, cultura e sociale.

Le iniziative in programma prenderanno il via venerdì 23, alle ore 9.30, nella chiesa Santa Maria della Valle (Badiazza), con ingresso libero, “Ippovie e cammini francigeni, per riscoprire i luoghi”; sabato 24 e domenica 25, l’itinerario del trekking si snoderà dal campo base di Ziriò, lungo i sentieri che conducono al borgo di Musolino, ai forti  Campione e Puntal Ferraro, ed al Museo di cultura e musica dei Peloritani, a Gesso.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare  i siti

www.ilcentauroonlus.org

Articolo Tempo stretto news 

Servizio Tg RTP al minuto 28

messina-sett-16rtp-centauro-ippotrekking

Coming soon… Facciamo Festa!

Salutiamo “Maggio in Cammino” e abbiamo ancora voglia di Fare Festa!


graziemaggio

Passato il mese di Eventi sulle Vie Francigene di Sicilia ringraziamo tutti gli amici, le amministrazioni e le associazioni che hanno dato il proprio contributo nell’organizzazione e realizzazione di tutte le iniziative.

Un’ adesione imprevedibile, riflesso dell’attaccamento per i nostri territori e la volontà condivisa di valorizzarli e promuoverli.

VentiDue eventi… si 22!

Ogni luogo, ogni paese, ogni strada la sua storia, le sue tradizioni da raccontare, peculiarità diverse da esprimere.

Non sono stati solo momenti ricreativi, sono state occasioni di condivisione, dall’ideazione alla realizzazione; un modo per trovare e rinnovare comuni intenti di tutela, riscoperta, valorizzazione del territorio.

La nostra mission è ritrovare cammini dimenticati, verificarne la percorribilità in sicurezza, individuare e  creare strutture accoglienti. Crediamo che questi possano essere mezzi per prendersi cura dei beni e della bellezza che ci circonda, per vincere  il degrado, l’incuria, la cattiva gestione del territorio e delle risorse.

Proporre tutti questi eventi è stata una sfida che ha voluto far conoscere l’impegno di chi si dedica quotidianamente per la conoscenza e promozione della nostra regione.

La partecipazione è stata notevole e inaspettata. Continuano ad arrivare foto, commenti, suggerimenti, richieste … “quando la prossima?”

Andate in quei luoghi che vi siete persi, tornate in quel posto che vi ha affascinato, scopritene di nuovi o chiedete ad ogni organizzatore e referente di proporre e comunicarvi altre iniziative.

Se ogni incontro è stato unico, interessante originale è perché tali sono gli amici che si sono messi in gioco … ma 22 eventi sono tanti da seguire e realizzare, non siamo stati puntuali con avvisi e scadenze né capaci di essere sempre presenti.

Miglioreremo, o forse no, sbaglieremo ancora ma di certo non smetteremo di camminare e ribadire che questa nostra terra siciliana è bellissima ed emergono sempre più Orme di Bellezza.

Questo vogliamo ancora festeggiare e… Mettici Manu.

8a GIORNATA NAZIONALE DEI CAMMINI FRANCIGENI – ANNO DEI CAMMNI 2016 

Maggio in Cammino

Mettici manu e facciamo festa

“Maggio in Cammino – un mese di Eventi sulle Vie Francigene di Sicilia”

Continua a leggere “Maggio in Cammino”