Tappa 9 Nicosia – Capizzi

“Carú… Ata stari cuntenti no depressi!”
Grazie Frà Salvatore per l’accoglienza semplice e serena, perché “le gioie semplici sono le più belle…”
E ci sentiamo protetti da San Felice fin dal primo passo del mattino e come dati in consegna al Santo Protettore San Giacomo.

image

Caldo tanto, sudore a secchi, fiato corto per la fatica e la sete, ma svanisce tutto  alla vista di altri sguardi curiosi, voci allegre e campane che suonano a festa… Come un tempo l’arrivo dei pellegrini rende grazie a San Giacomo e tutto è pronto, fedeli, devoti e cittadini sono pronti per i festeggiamenti. 
Per un giorno ci sentiamo parte di questo paese, nei racconti di chi ci accoglie ne scopriamo le tradizioni, indaghiamo tra storie e leggende di convivenza tra popoli diversi, osserviamo riti e rituali che cambiano il loro significato nel tempo ma restano tracce indelebili di un passato che non si può cancellare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...